2019-01-28

Walter scrive la storia dell'industria dal 1919

L'azienda che si occupa della produzione di utensili per la lavorazione del metallo per asportazione truciolo, con sede a Tubinga, festeggia i 100 anni d'innovazione.

A gennaio 2019, la società lancia sul mercato la nuovissima generazione di frese Xtra·tec® XT. La nuova famiglia di prodotti è il risultato di una straordinaria idea. Walter ha infatti ribaltato completamente la strategia di ottimizzazione adottata finora nel settore per quanto riguarda gli inserti a fissaggio meccanico. Cambiano così la sede, la stabilità e la performance della lavorazione. Il numero di denti aumenta fino al 17%, a tutto vantaggio della produttività degli utenti. La Xtra·tec® Xtended Technology (XT) è il più recente esempio della storia d'innovazione dell'azienda, storia lunga 100 anni. La società fu fondata nel 1919 dall'ingegnere e metallurgo Richard Walter. Già nel 1920, l'uomo depositò la domanda per il suo primo brevetto. Walter realizza oltre il 35% del suo fatturato con prodotti che hanno meno di cinque anni. L'azienda rientra così tra gli esperti dell'asportazione truciolo, che guidano da lungo tempo le dinamiche del mercato. Nel 2019, la società festeggia 100 anni di Engineering Kompetenz e innovazione.

Quando Richard Walter fondò la sua "Metallurgische Gesellschaft Richard Walter und Co." poco dopo la fine della Prima Guerra Mondiale a Düsseldorf, non puntava a creare un'azienda attiva sul piano internazionale. Durante la guerra, Walter ebbe esperienze negative con gli utensili che aveva a disposizione per la manutenzione e la riparazione dei motori e delle eliche delle navi. Il suo obiettivo era, quindi, quello di migliorare notevolmente il grado d'efficienza e la resistenza degli utensili all'usura ed al calore, tramite nuove tecnologie e nuovi materiali. Anche quando l'azienda riuscì a guadagnare importanti quote di mercato grazie alle sue scoperte e ai suoi sviluppi, Richard Walter si considerò sempre più un inventore che un imprenditore.

Spirito di ricerca e dinamismo nel settore delle innovazioni da 100 anni Uno degli sviluppi più importanti di Richard Walter fu la lega di metallo duro al carburo di tungsteno, che fu brevettata con il nome di Dynit. A differenza dei processi di sviluppo e innovazione in uso al giorno d'oggi, Richard Walter lavorava come ci si aspetterebbe da un classico inventore: da solo o solo con pochi assistenti, nel suo laboratorio a Starnberg, molto lontano dall'attuale sede dell'azienda a Tubinga. Alla sua morte, avvenuta nel 1945, oltre 200 brevetti erano registrati a suo nome. Nel DNA dell'azienda troviamo tutta la passione per la ricerca e il senso dell'innovazione di Richard Walter. Nei 100 anni di storia dell'azienda, i dipendenti Walter non hanno solo sviluppato ulteriormente le invenzioni del fondatore, ma hanno anche ideato nuove leghe, nuovi utensili, nuovi rivestimenti e nuovi processi produttivi.

Il risultato della passione sveva per il fai da te: Xtra·tec® XT Oggi le innovazioni sono solitamente il frutto di un lavoro di squadra. La nuova generazione di frese Xtra·tec® è però il risultato della proverbiale passione per il fai da te che regna nel centro di produzione. Così l'idea base per la nuova geometria degli inserti a fissaggio meccanico e l'utensile stesso è venuta a uno sviluppatore Walter. L'obiettivo era aumentare il coefficiente di sicurezza alla rottura degli utensili di fresatura e degli inserti a fissaggio meccanico. Con questa strategia che punta a rivedere fondamentalmente l'approccio adottato finora, il collaboratore dell'azienda tedesca rappresenta perfettamente la tradizione iniziata da Richard Walter e da molte altre menti creative che, nel corso di un secolo di storia, hanno reso Walter un'azienda altamente innovativa.

Materiale iconografico: Il materiale iconografico adatto alla stampa è disponibile al link:
https://mediabase.walter-tools.com/Go/40ueMlBi