2015-10-21

Walter definisce nuovi standard nella fresatura HSC di leghe in alluminio

La nuova fresa Ramping a 90° M2131 di Walter AG offre una variante ad inserti a fissaggio meccanico con rivestimento PVD, applicato con tecnica HiPIMS.

“HiPIMS” è l’acronimo di “High Power Impulse Magnetron Sputtering”, in italiano: “sputtering magnetronico con impulsi ad alta potenza”. Il processo fisico genera rivestimenti PVD estremamente densi e lisci. Il rivestimento degli inserti a fissaggio meccanico offre diversi vantaggi: minore attrito e taglienti di riporto, elevata resistenza contro l’usura della superficie di spoglia, nonché taglienti molto stabili. Per l’utente, ciò si traduce nel massimo volume di materiale asportato nell’unità di tempo e in un’elevata vita utensile. Con profondità di taglio comprese tra 15 e 20 mm, gli inserti a fissaggio meccanico con rivestimento HiPIMS risultano ideali per la fresatura Ramping e la fresatura di tasche.

La M2131 convince per l’elevata precisione di concentricità; inoltre, negli inserti a fissaggio meccanico è integrata una limitazione della forza centrifuga. Canali refrigeranti interni, che risultano idonei sia per l’emulsione sia per la lubrificazione minimale, completano le caratteristiche dell’utensile, concepite con precisione. In questo modo è possibile incrementare fino al 200% la vita utensile senza alcuna difficoltà. La fresa Ramping M2131 di Walter AG è adatta in particolare per la lavorazione HSC dei materiali in alluminio, nonché per le attuali leghe alluminio-litio.


Per i contatti con la stampa, immagini ad alta risoluzione riguardo al presente comunicato sono disponibili​​ nell’infobox “AREA DOWNLOAD PER LA STAMPA”, in forma di allegati pdf.​​​